top of page

La nostra Storia

Il TEATRO UNIVERSITARIO AENIGMA costituito legalmente nel 1990 in Associazione culturale cittadina universitaria Aenigma (ente nonprofit), svolge, presso l’Università di Urbino, una qualificata attività di ricerca nel campo della pedagogia teatrale e del Teatro per ragazzi e giovani. Sviluppa la propria attività, a livello regionale, nazionale, internazionale sia dal punto di vista produttivo che organizzativo. Attua iniziative di carattere pedagogico rivolte alla scuola e al territorio, articolate in laboratori e produzioni teatrali per e con i ragazzi, stage d’aggiornamento per insegnanti, operatori culturali e giovani. Sviluppa, inoltre, un qualificato studio sul linguaggio teatrale con finalità educative e socio-riabilitative.
Nel 2008 attiva a Cartoceto (Pesaro e Urbino) il progetto di Scuola Sperimentale di Teatro di Animazione Sociale diretto dal pedagogista burattinaio Mariano Dolci, volto a valorizzare il teatro di animazione (burattini, marionette, ombre) con progetti di formazione in ambito educativo e sociale.
È tra i soci fondatori nel 1996 della Rivista Europea “Catarsi-Teatri delle diversità” e nel 2009 ne diviene editore con il marchio Edizioni Nuove Catarsi, ampliando gli scopi di Informazione, Ricerca, Riflessione critica: raccogliere e far circolare notizie che intendono usare il teatro come strumento di formazione e di comunicazione, nei, per e dai mondi considerati “differenti”; farsi eco del lavoro scientifico che ha come scopo l’identificazione dei metodi che aprono le strade dell’Inclusione, attraverso l’acquisizione della cultura della convivenza, con pari dignità; sviluppo di un dibattito permanente fra le diverse culture e scuole di pensiero.
Nel 2002 l’Associazione riceve il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato dal presidente della Regione Marche. Il Teatro Aenigma è stato sostenuto negli anni dall’Università di Urbino, dall’ERSU di Urbino (oggi ERDIS), dal Comune e dall’Ambito Territoriale Sociale 4 di Urbino, dal Comune e dall’Ambito Territoriale Sociale 1 di Pesaro, dalla Regione Marche, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (oggi Ministero della Cultura), dal Ministero della Giustizia e dalle Direzioni degli istituti penitenziari di Pesaro e di Ancona, coordinando dal 2012 il Progetto unitario regionale “Teatro in carcere nelle Marche”.
Nel 2011 promuove la nascita e tuttora ricopre l’incarico di presidenza del Coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere. Dopo un primo progetto pilota a Firenze nel 2012 sostenuto dalla Regione Toscana, nel 2015 il Ministero dei Beni e Attività Culturali sostiene per il triennio 2015-2017 il progetto nazionale di teatro in carcere “Destini Incrociati”, coordinato come capofila dal Teatro Aenigma al quale aderiscono altri 21 Partner di 9 Regioni differenti. Nel 2018 il MiBAC rinnova il sostegno fino al 2021 dando la possibilità al Coordinamento di proseguire l’esperienza delle Rassegne nazionali di teatro in carcere a Pesaro, Genova, Firenze e Lastra a Signa, Saluzzo/Cuneo, Roma . Nel 2022 la IX edizione della Rassegna “Destini Incrociati” è organizzata a Venezia, in collaborazione con l'Università Ca' Foscari; nel 2023 la Decima edizione a Pesaro, nell’ambito del Progetto speciale “Sentieri Incrociati: Per un senso di Umanità” sostenuto dal Ministero della Cultura.
Nel 2023 si è tenuta anche la XXVII edizione del Progetto Regionale  “Ombre, Tracce, Evanescenze: I Teatri delle Diversità in Educazione e nel Sociale”, all’interno del quale spicca l’organizzazione a Urbania la XXIV del Convegno Internazionale “I Teatri delle Diversità dal titolo “Disabilità e Metamorfosi del Corpo, patrocinato dall’Università degli Studi di Urbino, Regione Marche, Comune di Urbania e e da importanti enti nazionali e internazionali. Nel 2019, proprio a Urbania, nasce l’International Network Theatre in Prison, organismo partner dell’International Theatre Institute (ITI-Unesco).  
Varie le esperienze condotte nei territori della disabilità (a Casinina di Auditore-Sassocorvaro dal 1996 con la costituzione della Compagnia “Volo libero” all’interno del Centro Socio Educativo Riabilitativo “Margherita” gestito dalla Cooperativa Sociale Labirinto), del carcere (a Pesaro dal 2002 con la costituzione della compagnia “Lo Spacco” composta da attrici e attori reclusi e in continua e feconda interazione con adolescenti delle scuole cittadine e l’accompagnamento del lavoro della nuova Compagnia “Controvento”, recentemente costituita), del disagio psichico (importante la collaborazione dal 2013 al 2018 con il Gruppo Atena). 
Altre significative esperienze sono state realizzate con anziani (Consorzio Santa Colomba di Pesaro) e con minori seguiti dai servizi sociali territoriali (nell'ambito di attività sperimentali sulla Giustizia Riparativa a cura del Centro di Giustizia Minorile per l'Emilia Romagna e le Marche di Bologna e dell’USSM Marche di Ancona). 
Il Teatro Aenigma ricopre inoltre dal 2018 l’incarico di Presidenza dell'International University Theatre Association, avendo anche organizzato a Urbino nel 2006 il Sesto Congresso Mondiale del Teatro Universitario con il Patrocinio delle più alte cariche dello Stato italiano.
Dal 1990 a oggi ha allestito circa cinquanta spettacoli teatrali rappresentandoli in Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Belgio, Romania, Lituania, Polonia, Marocco, Grecia, Spagna, Slovacchia, Messico, Stati Uniti.
Sempre con il marchio “Edizioni Nuove Catarsi”, nuovi Progetti editoriali (alcuni con riconoscimento scientifico) accompagnano inoltre, le attività di teatro universitario e di teatro sociale ed educativo-inclusivo, grazie ad approfondite attività di studio e di ricerca.
Dal 23 dicembre 2022 con Decreto n. 528 del Dirigente dell'Ufficio Regionale del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, l'organismo è iscritto al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore come Associazione Culturale Cittadina Universitaria Aenigma APS (Associazione di Promozione Sociale).

bottom of page